Home > Ricerca & Sviluppo

Piattaforme di R&S

Le Piattaforme Tecnologiche consistono nella costruzione di tavoli tematici su aree di interesse prioritario nazionale - quali ad esempio la Sicurezza e le Telecomunicazioni -  che tengano conto sia dell’eccellenza tecnico-scientifica che della competitività rispetto ad altri Paesi. Attorno ai tavoli siedono tutti i player più rilevanti – pubblici e privati – di un determinato settore, con lo scopo di definire una Agenda Strategica di Ricerca (SRA) sul breve, medio e lungo periodo.

Ciascuna Piattaforma predispone un piano per la formazione del proprio capitale umano e analizza tutte le possibili fonti finanziarie (private e pubbliche) per realizzare gli obiettivi della Agenda Strategica di Ricerca. Alcune Piattaforme a livello europeo, partecipate finanziariamente anche dal  MIUR, sono già evolute in Joint Technology Initiatives (quindi con finanziamento) in attuazione di alcune disposizioni del Trattato di Amsterdam.

Il modello attuativo di ciascuna Piattaforma prevede un insieme integrato di attività di Ricerca, di Base Strategica mission oriented, di Ricerca Industriale, di Sviluppo Sperimentale, di Formazione di capitale umano di eccellenza che, alimentandosi reciprocamente in modo circolare, sono finalizzate al perseguimento parallelo sia di obiettivi di competitività sul breve-medio periodo, sia al mantenimento della stessa sul medio lungo periodo.

A partire dal 2003,  durante la Presidenza Italiana UE, il nostro Paese - attraverso il MIUR - ha adottato la strategia di Piattaforme Tecnologiche Nazionali (PTN) agganciate in modo formale e, a volte anche informale, a quelle europee, pur tenendo in conto peculiarità e particolari interessi del Paese stesso. Questo è potuto avvenire attraverso una pluralità di azioni e finanziamenti che rispondono alla logica sopra citata e che vedono il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) giocare l’importante ruolo di hub.

I contenuti delle Piattaforme Tecnologiche, in corso di elaborazione, sono stati inseriti – di concerto con il Ministero per lo Sviluppo Economico (MSE) - nelle azioni cardine del Quadro Strategico Nazionale 2007-2013 (parte FAS/PAN e PON Ricerca e Competitività). Dette piattaforme, essendo rappresentative della parte Ricerca e Sviluppo e della parte di Innovazione, legata alle 5 tematiche di Industria 2015 e “azioni connesse”, trovano una parziale copertura finanziaria (relativamente al  Mezzogiorno, ma non in modo esclusivo: vedi fondi di osmosi del FAS/PAN e il collegamento con Industria 2015).

  • SPIN-IT

    SPIN-IT Space Innovation in Italy” è la piattaforma tecnologica nazionale dedicata allo Spazio nata per promuovere l’innovazione e...

  • SERIT (SEcurity Research in ITaly)

    SERIT è promosso dal CNR e da Finmeccanica nell’ambito di una convenzione già esistente, e in collaborazione con le più grandi...

  • ACARE-Italia (Advisory Council for Aeronautics REsearch in Italy)

    I principali attori nazionali nel settore Aeronautico hanno creato nel 2003 il “Consiglio” ACARE-Italia (Advisory Council for Aeronautics...

  • PTMN - (Piattaforma Tecnologica del Mediterraneo e del Mar Nero)

    PTMN - Piattaforma Tecnologica del Mediterraneo e del Mar Nero - prende spunto da una specifica iniziativa della Commissione Europea. "Una politica...

Stampa la pagina Crea un PDF Invia per Email Condividi con

IN PRIMO PIANO

CONTATTI