Home > PRESS & MEDIA > Focus on

SINERGIA TRA ESERCITO ITALIANO E INDUSTRIA DELLA DIFESA

Nettuno, Febbraio 2021

Dal 25 gennaio al 5 febbraio ha avuto luogo, presso il poligono militare di Foce Verde e l’Ufficio Tecnico Territoriale Armamenti Terrestri di Nettuno, un’attività di sperimentazione, promossa dal IV Reparto Logistico dello Stato Maggiore dell’Estercito con le ditte Seastema - Fincantieri e Vitrociset - Leonardo.

L’attività aveva l’obiettivo di individuare e verificare nuove soluzioni tecnologiche in grado di garantire elevati standard di sicurezza, determinati dall’attuale evoluzione della minaccia rappresentata dai Mini/Micro Aeromobili a Pilotaggio Remoto (M/M APR) con capacità di volo in formazione e/o sciame (cosiddetto SWARM).

Nello specifico, l’esercitazione condotta dal Centro di Eccellenza a connotazione interforze ha consentito di verificare le capacità di individuazione del radar di sorveglianza OMEGA360 ottimizzato per la scoperta di tracce di superficie che volano a bassa quota e con ridotta radar cross section, caratteristiche tipiche di un micro drone, fino a 10 km e con indicazione di quota e capacità di classificazione. Successivamente sono state svolte attività indirizzate alla valutazione del livello di maturità delle tecnologie che abilitano il volo in formazione, sciame e guida autonoma dei droni (threat assessment ed exploitation di tali tecnologie a favore di unità della Forza Armata).

Infine, sono stati condotti alcuni test finalizzati alla verifica del grado di efficacia degli attuali sistemi rispetto alla minaccia portata da uno sciame di droni e la definizione di nuovi requisiti operativi in grado di assicurare una difesa efficace.