Home > PRESS & MEDIA > Focus on

TDRSS BSS: miglior Source Selector

Il TDRSS (Tracking Data Relay Satellite System) BSS (Best Source Selector) rappresenta una soluzione alternativa per la ricezione e l'acquisizione della telemetria del lanciatore VEGA che utilizza la costellazione dei satelliti della NASA per i dati di telemetria provenienti dal lanciatore al fine di risolvere il problema della perdita del flusso di dati quando il lanciatore non è visibile dalla stazione di terra ESA attualmente dispiegata.

Consiste nell'implementazione di un sistema di terra in grado di ricevere il flusso di telemetria dalla rete terrestre TDRSS della NASA e di interfacciarsi con le stazioni di telemetria CNES esistenti.

Il TDRSS BSS è stato progettato come soluzione a basso costo compatibile con il sistema di telemetria satellitare globale. La soluzione proposta si basa su esperienze consolidate in progetti simili e include le seguenti caratteristiche/prestazioni:

  • Il sistema è basato su Hardware aggiornato (principalmente COTS) che consente tempi di latenza, manutenzione e costi di sfruttamento molto bassi;
  • L'elaborazione TM è basata su Software "indipendente" dalla specifica implementazione Hardware/station;
  • Il sistema è hot redounded per le funzioni mission critical;
  • Il sistema ha un design compatto (tutti i componenti sono installati in un rack 19 U) ed è progettato per funzionare secondo gli standard UE e USA.

Un prototipo del BSS (vale a dire TDRSS BSS Phase-1) è stato sviluppato e testato, con lo scopo di verificare le principali funzionalità e interfacce verso entità esterne (NASA e CNES).

L'unità è stata verificata e testata a livello di fabbrica ed è attualmente installata nel NASA WSC per partecipare ai test di compatibilità in radiofrequenza (RF) con l'Agenzia spaziale (ESA) Vega Launch Vehicle (LV) e NASA.

Dopo il completamento del test, l'unità verrà rispedita a VITROCISET e sarà coinvolta nella fase di sviluppo successiva per ottenere la configurazione BSS finale, pronta per essere utilizzata per il volo VEGA programmato per il primo trimestre 2019.

Stampa la pagina Crea un PDF Invia per Email Condividi con